INCLUSIONE SCOLASTICA - LICEO TOMMASO STIGLIANI

Trova
Vai ai contenuti

Menu principale:

INCLUSIONE SCOLASTICA



Il nostro Istituto riserva una specifica attenzione all’ inclusione degli studenti con Bisogni Educativi Speciali e si avvale da anni della presenza di un gruppo di docenti di sostegno ( Dipartimento di sostegno), di grande esperienza, affidabilità e sensibilità. Le linee guida che ispirano il loro intervento mirano al raggiungimento dell’inclusione ed intendono favorire il recupero e il potenziamento delle capacità individuali, senza trascurare l’orientamento al lavoro el’integrazione nella società. Un’attenzione speciale viene dedicata alle strategie da adottare e alla progettazione di percorsi speciali individualizzatio Personalizzati, flessibili e soprattutto integrati all’interno della programmazione disciplinare, così come agli strumenti e agli ausili tecnici e informatici, che possano rivelarsi più efficaci al raggiungimento degli obiettivi programmati per ogni allievo con bisogni speciali.

Un’integrazione scolastica, sostanziale e non formale, richiede una vigorosa leadership gestionale e relazionale da parte del Dirigente Scolasticoe una attiva collaborazione di tutto il personale della scuola.
Ai fini della piena integrazione scolastica e sociale degli alunni con BES, si riconosce nella figura del Dirigente Scolastico il garante dell’Offerta Formativa progettata e attuata dal nostro Istituto. In tale prospettiva, per la realizzazione delle attività concernenti l’inclusionescolastica, il Dirigente Scolastico, sentito il parere e le proposte dei docenti del Dipartimento di Sostegno ed avvalendosi del loro apporto in termini di collaborazione costante:

• Valorizza progetti che attivano strategie orientate a potenziare il processo di integrazione/inclusione;
• Guida e coordina le azioni/iniziative/attività connesse con le procedure previste dalle norme di riferimento;
• Indirizza l’operato dei singoli consigli di classe affinché promuovano e sviluppino le occasioni di apprendimento, favoriscano la partecipazione alle attività scolastiche e collaborino alla stesura del P.E.I/P.D.P..;
• Coinvolge attivamente le famiglie e garantisce la loro partecipazione durante l’elaborazione del P.E.I/P.D.P..;
• Cura il raccordo con le diverse realtà territoriali;
• Attiva specifiche azioni di orientamento per assicurare continuità nella “presa in carico” del soggetto da parte della scuola successiva;
• Intraprende le iniziative necessarie per individuare e rimuovere eventuali barriere architettoniche e/o senso-percettive.
• Presiede ai singoli G.L.H.O. d’Istituto (Gruppo di LavoroOperativo d’Istituto per singoli alunni diversamente abili), al quale sono affidati i seguenti compiti:
•Pianifica gli interventi educativi, formativi e riabilitativi, così come previsti nella programmazione educativo-didattica individualizzata per ogni singolo alunno.
• Effettua una verifica periodica degli interventi.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu