Giornata delle Forze Armate - LICEO TOMMASO STIGLIANI

Trova
Vai ai contenuti

Menu principale:

Giornata delle Forze Armate

EVENTI
IL PIAVE MORMORAVA MA SI SENTE ANCORA OGGI LA SUA ECO

L’armistizio di Villa Giusti (firmato il 3 novembre del 1918) decretò dal giorno 4 ufficialmente la fine di un’estenuante e logorante guerra durata più di quattro anni (tre e mezzo per l’Italia): la prima guerra mondiale. Oggi, 4 novembre 2018, Giornata dell’unità nazionale e delle forze armate, nella Capitale Europea della Cultura per il 2019 celebriamo il Centenario dell’armistizio attraverso la musica, la buona musica che spesso, purtroppo, viene dimenticata o relegata ad ambienti di nicchia. Intendo, nell’occasione specifica, quella musica che ci fa sentire cittadini italiani, orgogliosi del nostro Paese, di quell’Italia che trasmette cultura attraverso la memoria, il ricordo di momenti storici importanti, l’esaltazione dei valori civili, la condivisione, la sentita partecipazione. Tutto ciò è avvenuto presso l’Auditorium del Conservatorio di Matera grazie alla Fondazione Orchestra Lucana, all’Associazione Culturale Musicale “Lucania in Musica” e alla Lucania Wind Orchestra, che hanno portato in scena il concerto “Echi di Trincea” diretto dal maestro Rocco Lacanfora, docente di Musica presso il nostro Liceo. L’evento ha visto la gradita partecipazione della Presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Alberti Casellati, che ha onorato la serata con la sua presenza e ha mostrato un palese gradimento della stessa. L’orchestra, accompagnata dal coro dei Cantori Materani, ha eseguito una selezione di brani, dall’Inno nazionale a “La leggenda del Piave”, attraverso il “Va, pensiero” (coro celebre della parte terza del Nabucco), il “Signore delle cime”, in perfetto accordo con le atmosfere di guerra: il pathos del dolore, il logorio dei soldati in trincea, le faticose marce militari, l’esaltazione della vittoria, il patriottismo. Tra gli esecutori, oltre al nostro collega Giovanni Di Napoli alla tromba, si sono distinti alcuni alunni ed ex alunni del Liceo Musicale che, nonostante la loro giovane età, hanno mostrato professionalità, compostezza, buona qualità artistica ed ottimo affiatamento con i più esperti componenti dell’orchestra; tra gli ex alunni, Martina Dragone, Cosma Lacanfora, Antonio Panico, Egidio Timpone, Mattia Matera; tra gli alunni ancora frequentanti, Elisa Calabrese di IV Q al flauto, Rocco Caldone di V Q al clarinetto, Nicolò Cito di V Q alle percussioni ed il più giovane, Domenico Pellegrino di III Q, al trombone; necessario e prezioso il supporto del nostro fonico Angelo Di Cuia di III Q, al servizio audio e luci, e delle dolci Angela e Romina Scarano, rispettivamente di V Q e di IV Q, addette all’accoglienza. La partecipazione dei nostri giovani alunni è da ritenersi assolutamente preziosa sia perché ha offerto loro la possibilità di rapportarsi con il mondo del lavoro attraverso un’esperienza diretta sul campo sia perché è stata propagatrice di cultura non solo musicale ma anche storica, civica e politica. Queste occasioni si spera possano far nascere quel senso di appartenenza ad una comunità fondata su valori morali, come l’onestà, la libertà, e su valori democratici, come il rispetto, la tolleranza, la pace.
Uno speciale ringraziamento è giunto al nostro collega Rocco Lacanfora dalla Presidente Casellati che lo ha omaggiato personalmente donandogli il volume “Il Senato italiano” e si è complimentata con lui per l’ottima direzione artistica.
      Angela Calia



 
Torna ai contenuti | Torna al menu